Roma Startup in Assemblea annuale: protocollo d’intesa Lazio Innova, nuovi membri, verso il rinnovo delle cariche.

Firma Lazio Innova Roma Startup

Roma, 23 Maggio 2016 – Si è svolta giovedì scorso l’assemblea annuale dell’associazione Roma Startup, che raggruppa gli operatori della filiera del venture business del territorio di Roma. Riunitasi per l’approvazione di bilancio e per la discussione di nuovi progetti, la riunione è stata l’occasione per formalizzare l’adesione dei nuovi associati Pi Campus e Talent Garden Roma, e per la sottoscrizione di un protocollo di collaborazione con Lazio Innova.

L’associazione, nata nel 2012 seguendo il modello dei grandi Startup Hub internazionali caratterizzati dalla dimensione metropolitana, mette in connessione le differenti realtà attive in una sorta di “parco industriale urbano” localizzato nell’area di Roma, che costituisce già oggi l’ecosistema startup territoriale più grande d’Italia. Roma Startup difatti può contare tra i propri membri ben quarantasei operatori tra grandi aziende, incubatori e fondi, soggetti del mondo associazionistico e accademico, fornitori di servizi o investitori, che assistono quotidianamente le centinaia di startup del territorio.

Per continuare a favorire lo sviluppo di questa filiera, in data odierna Roma Startup ha sottoscritto un articolato protocollo di collaborazione con Lazio Innova, società della Regione Lazio. In virtù di questo protocollo, le due organizzazioni danno vita ad una partnership pubblico-privata volta a favorire la regia condivisa delle attività di stimolo e supporto del settore.

La durata dell’accordo è di quattro anni prorogabili, durante i quali Lazio Innova e Roma Startup collaboreranno a ideare e realizzare iniziative comuni o a partecipare a iniziative proposte da una delle due parti a favore dell’ecosistema delle startup laziali e del suo sviluppo come filiera del venture business.
L’accordo è aperto inoltre alla partecipazione di chiunque – soggetti pubblici o privati, italiani ed esteri – svolga attività coerenti con le finalità del protocollo d’intesa.

“Ad oggi l’ecosistema startup metropolitano di Roma in cui accogliamo con entusiasmo i due nuovi player Pi Campus e Talent Garden è cresciuto tanto da consolidare la propria leadership nazionale e confrontarsi con molte città estere” – dichiara Gianmarco Carnovale, Presidente di Roma Startup – “ma l’implementazione della strategia condivisa deve passare ancora per numerose azioni che saranno rese molto più efficaci attraverso la partnership odierna con Lazio Innova, che ha una forte valenza strategica. Il nostro obiettivo resta quello di diventare il City Hub di riferimento di Sud Europa e bacino Mediterraneo”.

“Attraverso questo protocollo d’intesa – ha dichiarato Andrea Ciampalini, Direttore Generale di Lazio Innova – vogliamo consolidare Roma e il suo ecosistema metropolitano come hub internazionale per le startup e, così come per altre analoghe attività di collaborazione recentemente sottoscritte a sostegno delle startup regionali, puntiamo ad attivare una forte sinergia con il nostro partner per pubblicizzare le reciproche attività verso il mondo dei neo-imprenditori, delle startup e in generale dei rispettivi network di contatti. Inoltre, in linea con le politiche regionali, vogliamo favorire interventi congiunti a favore delle startup costituite o costituende, reciprocamente segnalate, o degli operatori del venture business. Infine – ha concluso Ciampalini – cercheremo di favorire contatti congiunti o proposte coordinate nei confronti dei policy maker nazionali e comunitari”.

Dopo il benvenuto ai nuovi soci e la firma del Protocollo, gli associati hanno sottoposto e discusso alcune proposte, fissando alcune delle priorità per i mesi a venire, nonché chiudendo l’assemblea con l’annuncio della scadenza delle attuali cariche elettive ed aprendo le candidature per il prossimo Consiglio Direttivo dell’Associazione, che andrà eletto entro Settembre 2016.

Contatti Stampa: press@romastartup.itufficiostampa@lazioinnova.it

Posted in Eventi, News, Roma Startup | Leave a comment

per sito LI

Startup Europe Week Rome

Ideata su progetto della  Commissione  Europea, la Startup Europe Week nasce dalla consapevolezza che le diversità regionali e le politiche locali giocano un ruolo determinante nella creazione e nella crescita delle startup. Su queste premesse,  l’iniziativa persegue la finalità  di includere in un unico programma  tutte le regioni europee in una serie di eventi e di iniziative .

Dall’1 al 5 febbraio 2016, più di 200 città celebrano l’imprenditorialità europea con workshop, eventi motivazionali, sessioni informative e formative e eventi di networking  con una duplice finalità:  affrontare le tematiche cruciali per una startup  e offrire una panoramica delle opportunità a disposizione a livello locale dai programmi di accelerazione alle opportunità finanziarie fino alle agevolazioni fiscali.

In linea con gli obiettivi della Startup Europe Week, la Regione Lazio organizza, in collaborazione con Lazio Innova, Bic Lazio,  Roma Startup e X23, cinque eventi sul territorio regionale dedicati alle opportunità per le startup laziali.

L’evento di lancio si terrà a Roma presso la sede di Lazio Innova (via Marco Aurelio 26) l’1 febbraio e si articolerà in diverse sessioni.

La mattinata si aprirà con un momento di riflessione dello stato dell’arte dell’ecosistema laziale attraverso la partecipazione dei principali attori istituzionali e la presentazione di tutti gli stakeholder regionali che collaborano quotidianamente con le startup per la loro nascita  e sviluppo.

L’agenda del pomeriggio prevede due tavole rotonde: nella prima  i maggiori gruppi bancari e rappresentanti dei VC  e Angel italiani affronteranno il tema della finanza per le startup;  la seconda  verterà sulla collaborazione tra grandi imprese e startup  e racconterà delle esperienze italiane di Open Innovation e  l’advocacy  degli acceleratori corporate per i progetti ad alto contenuto tecnologico.

Durante la giornata sono state previste delle sessioni specifiche dedicate alla presentazione dei bandi regionali e delle opportunità europee per le startup:  esperti e program leader presenteranno  le technicalities dei bandi e saranno a disposizione per domande e dettagli.

Infine nell’area espositiva, acceleratori e incubatori saranno a disposizione delle startup.

Per la partecipazione è richiesta la registrazione.

Posted in Eventi, News, Roma Startup | Leave a comment

Il Consiglio Direttivo accoglie i nuovi Associati

Roma, 7 Dicembre2015

Sono 4 i nuovi Soci che aderiscono a Roma Startup, l’associazione che raccoglie l’ecosistema delle startup innovative operante nell’area metropolitana di Roma.

L’associazione, nata nel 2012 seguendo il modello dei grandi Startup Hub internazionali che sono tutti caratterizzati dalla dimensione metropolitana, mette in connessione le differenti realtà attive in una sorta di “parco industriale urbano”, localizzato nell’area di Roma, che costituisce già oggi l’ecosistema startup territoriale più grande d’Italia, benchè ancora non completamente mappato. Difatti Roma Startup, a tre anni dalla sua nascita, continua a lavorare sul territorio identificando e coinvolgendo i diversi e nuovi stakeholder attivi nell’ambito dell’innovazione affinché si uniscano agli operatori dell’accelerazione e del venture business in un cluster territoriale unico sulla scena nazionale, che inizia a mostrare i suoi frutti sull’economia cittadina.

L’associazione attualmente può contare tra i propri membri 17 soci tra aziende e fondi che fanno investimenti ed offrono servizi rivolti alle startup, 9 del mondo associazionistico e accademico, e decine di imprenditori e professionisti attivi come mentor, advisor o angel investor in numerose startup.

E’ in questo scenario che si aggiungono i nuovi soci ordinari Enel, Poste Italiane, Angel Partner Group, e l’associazione Peekaboo operante a Torvergata, il cui ingresso è stato deliberato dal Consiglio Direttivo.

Tutti i soci di Roma Startup sono soggetti che favoriscono o sviluppano la nascita o la crescita di nuove imprese puntando denaro e servizi su centinaia di imprenditori, giovani e meno giovani, dotati di idee innovative e giusto mix di competenze per realizzarle” dichiara Gianmarco Carnovale, Presidente di Roma Startup “e proprio nella apertura alla collaborazione tra Soci sta l’eccellenza di Roma: grazie al lavoro dell’associazione e dei suoi membri più attivi si è potuto fare rete diffondendo il modello del venture business di stampo USA, basato su convergenza di interessi con le startup, condivisione di metodologie, apertura competitiva e co-investimenti tra stakeholder”.

“Siamo molto soddisfatti del nostro ingresso tra i partner di Roma Startup,” dichiara Luciano Tommasi, responsabile Startup Initiatives and Business Incubator di Enel, “Siamo convinti delle potenzialità dell’area di Roma e del Lazio nel divenire un hub internazionale di innovazione e, con questo progetto, vogliamo ulteriormente confermare l’impegno di Enel nel supporto alle startup e all’imprenditorialità”

I nuovi membri di Roma Startup si aggiungono ai preesistenti in una collaborazione virtuosa tra privati e con l’amministrazione Regionale, Cittadina, e con il Governo, dando così un messaggio di attenzione all’imprenditorialità innovativa in quella che è la città con il maggior numero di studenti universitari in Europa. L’ingresso dei nuovi Soci non farà che accelerare il processo di sviluppo di Roma come Startup Hub, contribuendo alla diffusione radicamento delle metodologie internazionali sulla creazione di impresa, e della cultura sulle corrette forme di investimento in capitale di rischio.  A sostegno e conferma della missione di Roma Startup, il Consiglio Direttivo nella medesima riunione ha stabilito di rafforzare l’operatività dell’associazione inserendo risorse che ne supportino l’azione.

Contatti Stampa: press@romastartup.it

 

Posted in News, Roma Startup | Leave a comment

Roma Startup partner del World Usability Day Rome 2015

SOCIAL_general wud 1World Usability Day Rome 2015, l’innovazione alla portata di tutti

10 anni di World Usability Day, 10 anni di ricerca e analisi su usabilità, user experience, user centered design e web technology

Quest’anno ricorre il decimo anniversario dello World Usability Day sui temi di usabilità, user experience, user centered design e web technology. La rivoluzione tecnologica che viviamo ha messo in evidenza che solo servizi e prodotti progettati per gli utenti riescono a trovare e mantenere la loro posizione sul mercato. La User Experience è la chiave per realizzare tecnologie al servizio dell’utente, infatti il prossimo giovedì 12 novembre 2015 a #WUDRome2015 si parlerà di User Experience e usabilità, riprendendo lo specifico tema conduttore mondiale: Innovation.

Gli speaker declineranno il tema dell’innovazione parlando di Design Trends, User Centered Service Design, User Experience & Data Visualization, UX & IoT, Future lightning & Smart City Vision, Digital Banking, Ghost UX, User Research & Co-Design e di molte altre tendenze del mondo delle web technologies.

DOVE: Parco Leonardo, piazza Leon Battista Alberti 12, 00054 Roma –Fiumicino;
QUANDO: Giovedì 12 novembre 2015 – h. 09.30 –18.00.

Per l’iscrizione ai workshop ed alla conferenza è possibile usufruire di un codice sconto valido per associati e amici di Roma Startup utilizzando questo link:
https://wudrome2015.eventbrite.it/?discount=WUDROME2015_romastartup

 

 

 

Posted in Eventi, News, Roma Startup | Leave a comment

Roma Startup partner del primo Startup Grind Roma

startup-grind-roma-get

In occasione del primo Startup Grind Roma, Roma Startup sarà Local Partner dell’evento, in cui interverrà Gianluca Dettori, fondatore e presidente di dPixel, società specializzata nel venture capital tecnologico.

Gianluca, classe 1967, si occupa di Internet dal 1994 e di venture capital tecnologico dal 1999. Prima manager in Italia Online (Olivetti), poi General Manager in Lycos Bertelsmann per il lancio in Italia del motore di ricerca. Nel 1999 ha fondato Vitaminic, piattaforma per la distribuzione di musica digitale, ricoprendone la carica di Chief Executive Officer e portandola alla quotazione sul Nuovo Mercato di Borsa Italiana nel 2000. In seguito alla fusione con Buongiorno SpA nel 2003, ha ricoperto la funzione di responsabile Merger & Aquisition nel Gruppo Buongiorno Vitaminic e Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione.

Investitore negli ultimi 10 anni,direttamente o indirettamente, in Vivaticket, Im3D, Sitonline, Banzai, Kiver, Liquida e Urbissimo, Blackbox scrive inoltre su temi di Internet e Venture Capital su diverse pubblicazioni online.

Laureato in Economia all’Università di Torino, ha fondato ed è stato il primo presidente dello IAB (Internet Advertising Bureau) in Italia,  co-fondatore di First Generation Network, mentore Fullbright. Gianluca è un Kauffman Fellow, KFP Classe 14 e BMW Stiftung Fellow.

Ma che cos’è Startup Grind Rome ? Startup Grind è la comunità globale dedicata alle startup, ideata per educare, inspirare e creare connessione tra gli entrepreneurs. Startup Grind organizza mensilmente eventi in più di 175 città e 70 paesi creando ponti tra founders di successo, investitori, educatori, innovatori, che mettono in comune le personali storie ed esperienze, con la finalità di condividere il Know-How appreso durante il cammino e con la speranza che per gli altri possa essere un mattone da cui partire.

Posted in Eventi, News, Roma Startup | Leave a comment

Allied for Startups Announces Launch of Brussels Office

Melissa Blaustein, the founder of Allied for Startups, today announced at the Global Innovation Forum’s Global from the Get-Go event, the launch of the first Brussels based advocacy office exclusively for startups, and the hire of a Director for European
Affairs, former Adviser to MEP Monika Hohlmeier, Lenard Koschwitz.

“There is no doubt that the European Union wants and needs to improve conditions
for startups,” Blaustein said in a statement. “We feel that after general affirmations we
need to get going to work on concrete results and to allow startups to grow in the EU.
That’s why we’re so pleased to have Lenard on our team building out our office in
Brussels. He knows the EU inside and out and brings experience working directly
with policy makers on key issues impacting the digital single market. I am confident
that with Lenard at the helm, we will make great strides on behalf of the startup
community.”

The Allied for Startups office will be set up during the coming weeks and fully operational before legislative work resumes in September.
Inquiries may be sent to Melissa Blaustein or to the Director for European Affairs, Lenard Koschwitz, who will be heading the Brussels office.

Allied For Startups is a worldwide network of advocacy organizations focused
on improving the policy environment for startups. Members of Allied for Startups are working together to create a consensus on policies that can positively impact startups and grow digital entrepreneurship and digital economy at large. Our mission is to ensure that the voices of startups are heard in government.

Posted in News, Roma Startup | Leave a comment

Le Startup community alla UE: mettere l’innovazione al centro del Digital Single Market

allied-for-startups

4 maggio, 2015

15 associazioni startup dell’Unione Europea sollecitano la rimozione di oneri per gli imprenditori digitali all’interno del pacchetto normativo in via di rilascio

Bruxelles, Belgio –  Quindici associazioni startup dai paesi dell’Unione Europea sollecitano il Vice Presidente della Commissione Europea, Andrus Ansip, per assicurare che il suo pacchetto per il digital single market incoraggi l’innovazione e riduca le barriere alla crescita degli imprenditori nella UE.

Le associazioni, a rappresentanza di 13 Stati membri da tutto il continente, hanno ciascuna sottoscritto una lettera di Allied for Startups indirizzata al Vice Presidente per conto degli ecosistemi startup di ciascuno dei rispettivi paesi. E’ la prima volta che le startup community europee collaborano per rappresentare una posizione congiunta ed inviare un messaggio univoco alla Commissione.

La lettera richiama azioni sui diritti dei consumatori, protezione dei dati, copyright, norme societarie e fiscali, inclusa l’introduzione di un semplice ed univoco processo online per tutti i paesi UE per registrare un dominio web, costituire una società, pagare l’IVA, assumere risorse umane, e gestire piccoli investimenti in capitale di rischio.

La lettera sollecita la Commissione ad evitare di aggiungere nuovi ostacoli per gli imprenditori, e di compiere delle scelte nette:

‘Il pacchetto dovrebbe intendersi finalizzato a ridurre gli oneri regolamentari e consentire ad aziende ad alto potenziale di crescita di prosperare, piuttosto che appiattirsi, nell’espansione continentale. Questo richiederà delle scelte difficili che potrebbero porre fine ad alcuni modelli di business, ma lo scopo della regolamentazione dovrebbe sempre essere quello di proteggere i consumatori dai danni, e non i monopolisti dalla concorrenza.’

Commentando, Melissa Blaustein, fondatrice di Allied for Startups, ha dichiarato:

‘Quando le startup community di 13 stati membri si uniscono in una voce, la Commissione deve prestare attenzione. E’ vitale per il futuro successo dell’economia digitale Europea che i legislatori ascoltino gli innovatori e pongano le startup al centro del Digital Single Market.’

Gianmarco Carnovale, Presidente di Roma Startup, ha commentato:

‘La Commissione Europea ha più volte manifestato interesse per le Startup e per l’economia digitale, dichiarando di desiderare un terreno fertile nella UE per gli imprenditori dell’innovazione. Oggi c’è l’opportunità di dimostrare la reale volontà di essere al fianco di questi innovatori, che potrebbero porre le basi per il recupero della competitività del nostro Continente e trainarne l’economia. Ci auguriamo che il Vice Presidente Ansip colga questa occasione e che il pacchetto Digital Single Market dia una grande spinta al supportare le startup innovative e l’imprenditoria nell’Unione, creando regole comuni ed accelerando ulteriormente il lavoro già svolto a livello nazionale.’
Nota per la Stampa

Le associazioni Startup che hanno firmato la lettera provengono da Regno Unito, Francia, Germania, Italia, Spagna, Grecia, Svezia, Danimarca, Ungheria, Portogallo, Olanda, Slovacchia, e Polonia.

About Allied for Startups
Allied For Startups (http://alliedforstartups.org/) è un network mondiale di organizzazioni focalizzate sul migliorare le condizioni legislative per le startup.  Lavoriamo insieme per creare consenso ed allineare tematiche che possano impattare positivamente le startup e sviluppare l’imprenditoria innovativa e l’economia digitale in senso ampio. La nostra missione è assicurarci che le voci delle startup siano ascoltate dai governi.

 

Testo della Lettera, inviata il 4 Maggio 2015

Dear Vice President Ansip,

With just a few days to go until the unveiling of the Digital Single Market package, we are writing on behalf of Europe’s digital startups to ask you to put innovation at the heart of the proposals.

Between us, we represent the startup communities in the United Kingdom, France, Germany, Italy, Spain, Greece, Sweden, Denmark, Hungary, Portugal, Netherlands, The Slovak Republic, and Poland.

The onward march of Moore’s law has led to plummeting barriers to entry  for digital businesses – with todays chips over a million times faster than forty years ago. Startups are now cheaper to start and can scale up more quickly than ever before. This is a hugely positive trend, but it also means that they run into international barriers much earlier in their lives.

The good news is that digital startups in Europe are thriving and in the last decade, Europe has created more than 30 ‘unicorns’, those elusive billion dollar tech companies. Companies like Spotify, TransferWise, Klarna and BlaBlaCar – all startups themselves not long ago – have become household names across the world.

But too often digital companies struggle to grow in Europe, and make the leap westwards to the US in search of a large market, uniform regulations, a more positive culture towards risk, and easier access to finance. 28 sets of regulatory requirements present a barrier even to big players, and can be insurmountable for startups.

We hope that the Digital Single Market package will aim to identify tangible barriers, and tackle those problems directly. It should be about encouraging innovation and reducing the barriers to growth.

That means things like a common set of consumer rights and a clear set of rules on data protection that give consumers confidence, but don’t stifle innovation. We need to make one-stop-shop systems work so that startups only have to deal with one regulator or tax authority.

We would like to see simple, single, and online processes for:

-registering a web domain

-forming a company

-paying VAT

-hiring resources

-manage small equity investments

It means going toward a 29th regime, for pan-european companies, to have really simplified management of contracts, operations,  resources, and intending the proposed SUP scheme only as an intermediate step in that direction; but also copyright reform to help make content portable, and cross-border licencing simpler – letting the next Spotify scale up more quickly.

 

The package should be aimed at reducing the regulatory burden to allow high growth companies to thrive, rather than levelling up across the continent.  This will require some tough choices that may upend some existing business models, but regulations should always be about protecting consumers from harms, not incumbents from competition.

We would also urge caution before embarking on attempts to regulate and create new laws for each technology in the digital market. For innovative and evolving companies to emerge and thrive in Europe it is key to avoid imposing strict horizontal regulation that may apply differently to each startup and place further burdens on entrepreneurs seeking to scale up within Europe.

We are optimists about the European digital economy, but this depends on leadership from policymakers to embrace innovation.

Yours sincerely,

Guy Levin, Executive Director, Coalition for a Digital Economy, United Kingdom

Virginie Lambert-Ferry, Campaign Director, France Digitale, France

Simon Schaffer, Founder, The Factory, Germany

Gianmarco Carnovale, Chairman, Roma Startup, Italy

Carmen Bermejo, CEO, Tetuan Valley, Spain

Miguel Arias,  President, Chamberi Diego, Spain

Socratis Ploussas, President, Hellenic Startup Association, Greece

Nils-Erik Jansson, President, Young Entrepreneurs of Sweden, Sweden

Christian Walther Øyrabø, Chairman, Danish Entrepreneurs Association, Denmark

Veronika Pistyur, CEO, Bridge Budapest, Hungary

Ricardo Marvão, Co-founder and Board Member, Beta-I, Portugal

Bastiaan Zwanenburg, Managing Director, Young Creators, Netherlands

Ivan DebnárFounder, The Spot, The Slovak Republic

Przemysław Grzywa, Young Entrepreneurs Forum, Poland

Dimitris Tsingos, President, Yes For Europe (Young Entrepreneurs of Europe)

Melissa Blaustein, Founder, Allied for Startups 

========================================

MEDIA CONTACT (Ing.): Melissa Blaustein
MelissaBlaustein@gmail.com

MEDIA CONTACT (Ita.): Gianmarco Carnovale
Gianmarco@Carnovale.org

 

Posted in News | Leave a comment